sabato 29 aprile 2017

Centro di prima accoglienza per minori a Giarre: parlano i ragazzi

Giarre, comune alle pendici dell’Etna di circa 27.000 abitanti, ha ospitato negli ultimi anni diverse comunità per minori non accompagnati. Progetti di cui abbiamo avuto modo di denunciare le criticità, chiusi in seguito all’intervento dei Servizi Sociali per poi essere riaperti dagli stessi gestori altrove, obbedendo a logiche di potere e di business che si rivelano decisamente difficili da estirpare.

Il centro di prima accoglienza per minori stranieri non accompagnati, a Giarre (CT)

domenica 23 aprile 2017

In memoria della più grande strage del Mediterraneo, per ricordare tutti i migranti che ancora muoiono in mare

Nella notte tra il 17 ed il 18 aprile 2015 circa 800 persone hanno perso la vita nel più grande naufragio avvenuto dal dopoguerra nel Mediterraneo Centrale. Bangladesh, Eritrea, Nigeria, Somalia, sono solo alcuni dei paesi di provenienza di quei migranti partiti dalla Libia nel disperato tentativo di raggiungere l’Europa sulle carrette del mare. 


sabato 22 aprile 2017

Costruire un vuoto mortale

Alarmphone.org - COME LE AUTORITÀ CONTINUANO A USARE LA MORTE DEI MIGRANTI COME DETERRENTE MENTRE CRIMINALIZZANO I SOCCORRITORI

UN CASO DI WATCHTHEMED ALARMPHONE AL LARGO DELLA COSTA LIBICA

Nel weekend di Pasqua siamo stati testimoni di una delle più grosse operazioni di ricerca e soccorso compiuta nel Mar Mediterraneo negli ultimi anni, con 8,360 persone soccorse tra venerdì 14 e domenica 16 aprile 2017. Il network WatchTheMed Alarm Phone è stato coinvolto in due casi di emergenza e ha potuto osservare in prima persona sia l’assoluta inadeguatezza dei mezzi di salvataggio delle autorità dell’Unione Europea che il contributo cruciale delle organizzazioni non governative per prevenire i morti in mare, di cui spesso siamo stati testimoni nel passato.

venerdì 21 aprile 2017

Legge su migranti e hotspot: associazioni in corteo chiedono il rispetto dei diritti

Agenzia.redattoresociale.it - No alle logiche securitarie contenute nella nuova legge sull'immigrazione, no ad un hotspot a Palermo e no al G7 per le strategie di controllo globale: ieri sera a Palermo la manifestazione "Abbattiamo i muri". Chiesta liberazione dell'universitario marocchino trattenuto nel Cie e del giornalista fermato in Turchia.


Sit-in ad Agrigento per la liberazione di Gabriele Del Grande

Dopo giorni di vana attesa di una rapida risoluzione della vicenda che vede il nostro amico Gabriele Del Grande detenuto in isolamento in un centro di detenzione turco, privato di qualsiasi diritto, Borderline Sicilia Onlus aderisce alla richiesta di mobilitazione lanciata da Gabriele e dalla sua famiglia, proponendo un presidio ad Agrigento presso Porta di Ponte (in via Atenea), per lunedì 24 aprile, alle ore 18.00. 



mercoledì 19 aprile 2017

“Mobilitatevi per me”, in tanti rispondono all’appello di Del Grande

Redattoresociale.it - Stasera alle 18 sarà Lucca, la città natale del giornalista fermato in Turchia il 10 aprile, a dare il via alle mobilitazioni per chiederne la liberazione. Il 20 aprile tocca a Bologna, a Milano, che in poche ore ha raccolto 1.700 adesioni, e a Venezia. Il 21 a Pisa. E poi appelli, post, petizioni: tutti con l’hashtag #iostocongabriele. Nel pomeriggio conferenza stampa al Senato.

Iniziative in Sicilia a sostegno della liberazione di Gabriele Del Grande

Dopo giorni di vana attesa di una rapida risoluzione della vicenda che vede il nostro amico Gabriele Del Grande detenuto da 10 giorni in un centro di detenzione turco privato di qualsiasi diritto, Borderline Sicilia Onlus aderisce alla richiesta di mobilitazione lanciata da Gabriele e dalla sua famiglia, proponendo un presidio davanti alla prefettura di Catania, per domani 20 aprile, alle ore 17.00. 


Abbattiamo i muri. A Palermo, Corteo contro hotspot, decreti Minniti, G7

PALERMO DICE NO ALLE LOGICHE SECURITARIE E RAZZISTE DEI DECRETI MINNITI/ORLANDO.
PALERMO DICE NO ALL'HOTSPOT E A TUTTI I LUOGHI DI NEGAZIONE DEI DIRITTI.
PALERMO DICE NO AL G7 ED ALLE STRATEGIE DI CONTROLLO GLOBALE.

Giovedì, 20 aprile, ore 16:00. Partenza Piazza Bellini (dietro il Comune), via Maqueda, piazza Verdi (dove si terrà un'assemblea informativa), via Cavour. Conclusione in Prefettura. 


martedì 18 aprile 2017

Appello per l'immediata liberazione di Gabriele Del Grande

Esprimiamo grande preoccupazione per la vicenda che dal 10 aprile scorso sta vivendo il giornalista italiano Gabriele Del Grande, trattenuto dalle autorità turche in un centro di detenzione per stranieri al confine con la Siria. 


domenica 16 aprile 2017

Nel giorno di Pasqua l'Europa provoca danni in mare, Iuventa chiede soccorso urgente

Durante questo fine settimana di Pasqua, abbiamo assistito ad innumerevoli emergenze marittime nel Mediterraneo centrale. Migliaia di persone restano in condizioni di estrema difficoltà mentre gli Stati europei falliscono nel prestare supporto alle operazioni di ricerca e soccorso dispiegate su larga scala dalle organizzazioni non governative.